26.03.2008 Storie , ,

Auguri a Lawrence Ferlinghetti, 89 anni, patriarca della Beat Generation

Ferlinghetti

Ferlinghetti

Ieri 24 marzo Lawrence Ferlinghetti, poeta americano di origini bresciane, pittore, editore e patriarca della Beat Generation, ha compiuto 89 anni.
Italiani di Frontiera gli fa gli auguri, con la speranza di intervistarlo ed inserire la sua preziosa voce a fianco di quelle di ricercatori e manager dell’hi tech trapiantati a poca distanza dalla sua San Francisco.
Dobbiamo tutto agli hippie“, aveva scritto il settimanale Time nel “lontano” 1995 (ere geologiche per i ritmi hi tech), soprendendo molti nell’individuare nel movimento pacifista degli anni Sessanta l’anima libertaria che ha ispirato la rivoluzione informatica e una tecnologia di comunicazione universale, per tutti e senza padroni (o quasi) come Internet, offrendo risorse imprevedibili alla creativita’ dell’individuo.

E’ dalla Beat Generation che quel movimento e’ sorto. Ed alle inquietudini esistenziali di quell’epoca, spinte talvolta sino all’autodistruzione, Ferlinghetti e’ sopravvissuto come testimone di uno spirito che pur tormentato non si e’ estinto ripiegandosi su se stesso.
Per questo gli rendiamo omaggio. Qui il video di Ferlinghetti che recita una sua poesia.
Ecco la sua pagina su Wikipedia il link alla sua celebre libreria casa editrice City Lights. E lo speciale con interviste e registrazioni, sul sito Democracy Now! in occasione del cinquantenario, un anno fa, della pubblicazione di “On the Road” di Jack Kerouac, manifesto della Beat Generation.
In quella circostanza, Ferlinghetti compose la poesia atto d’accusa del video qui sopra, ispirandosi ai versi del poeta libanese Kahlil Gibran.
Qui la poesia di Ferlinghetti.
Questa la traduzione.

Pieta’ per la nazione che ha un popolo di pecore e dei pastori che gli mentono.
Pieta’ per la nazione i cui capi sono bugiardi, i cui saggi sono zittiti.
Pieta’ per la nazione che non leva la sua voce se non per esaltare i conquistatori ed acclamare i prepotenti come eroi e mira a dominare il mondo con la forza e la tortura.
Pieta’ per la nazione che non conosce altra lingua che la propria ne’ altra cultura che la propria.
Pieta’ per la nazione il cui respiro e’ danaro e dorme il sonno di chi ha mangiato troppo.
Pieta’ per la nazione – oh, pieta’ per il popolo che ha permesso venissero erosi i suoi diritti e cancellate le sue liberta’.
Paese mio, tue lacrime , dolce terra di liberta’.


Articoli correlati

I Servizi di IDF

Flash

10.09.2015

Il progetto e il libro: Italiani di Frontiera in articoli, recensioni, interviste video e in radio

Il Corriere della Sera, 17 aprile 2015, nella pagina di apertura della sezione Cultura & Spettacoli la prefazione di Gian Antonio Stella, due giorni dopo la pubblicazione del libro.   Rai Uno Codice, agosto 2017,  intervistato da Barbara Carfagna MediaKey.tv 22 giugno. Pagina dedicata all’Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour, dopo l’intervento IdF ai MediaKey … leggi tutto »

15.07.2015

Cristina Dalle Ore un’Italiana di Frontiera nel team NASA della sonda che ha raggiunto Plutone

“Caro Roberto: è sempre un super piacere sentirti! Complimenti per il libro di cui sono orgogliosa di esser parte”. Da alcune ore Cristina Dalle Ore, astronoma trevigiana, è rimbalzata  su schermi e siti di tutto il mondo, nelle immagini della squadra che alla NASA ha festeggiato il successo della missione della sonda che ha raggiunto Plutone (nella … leggi tutto »

Tutti i Flash >>

Eventi

10.05.2013

“Dobbiamo tutto agli Hippie. Alle radici della New Economy”. Sul palco in anteprima nazionale a Vicenza per celebrare i visionari

Alcuni dei sogni di una generazione che cinquant’anni fa sperava in un radicale cambiamento della società occidentale, fra droga, eccessi ed estremismo politico si sono trasformati in incubo. Ma alla vigilia del cinquantenario del ’68 oggi più che mai è importante ricordare, specie ai più giovani, come la rivoluzione tecnologica che sta cambiando profondamente la … leggi tutto »

10.05.2013

Lo speciale di Pasquetta dedicato a Italiani di Frontiera da RadioUno Rai Eta Beta. Ecco il podcast

Una “gita di Pasquetta fuoriporta” virtuale a Silicon Valley, con venti minuti incalzanti e indimenticabili, con un bravissimo conduttore come Massimo Cerofolini dalla sede Rai di Roma Saxa Rubra, io nella sede Rai di Napoli assieme a un giovane amico i IdF di grande talento come Jacopo Mele, per lo speciale dedicato da RadioUno Rai … leggi tutto »

Eventi >>

Youtube channel

Error type: "Bad Request". Error message: "Invalid string value: 'asc'. Allowed values: [date, rating, relevance, title, videocount, viewcount]" Domain: "global". Reason: "invalidParameter". Location type: "parameter". Location: "order".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id HarpBonz belongs to a . Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.