IdF, il progetto: cosa, dove e con chi


 

Ho imparato molte cose nuove guardando il tuo lavoro… quando uno è dentro, non ha la visione a 360… come può avere uno che guarda successivamente e vede connessioni che io certamente non avevo visto.” Federico Faggintra i padri del microchip, inventore della tecnologia touch

“ Era la prima volta che vedevo Italiani di Frontiera. Sono rimasto colpito in maniera molto molto positiva, continuavo a scribacchiare, a prendere note… era impressionante quante volte mi riconoscevo nelle cose… molto uplifting, prende lo spirito e te lo solleva”. Lorenzo Thionecreatore del motore di ricerca Bing di Microsoft e produttore di musical a Broadway

“Roberto riesce a far passare dei messaggi molto forti… alla fine c’è sempre una nota di positività, di ottimismo… Il mio primo mese e mezzo è stato reso molto più facile grazie al libro di Roberto che mi ha spiegato tante cose prima che io arrivassi. Grazie Roberto” Lorenzo Ortona, Console Generale d’Italia a San Francisco

“Roberto Bonzio è oggi forse i più grande esperto, il più grande storyteller, il più grande raccontatore di quest’epica della Nuova Frontiera. Di cosa significa andare fuori, mettersi in gioco e magari tornare qua… e portare le ricchezze  create….” Riccardo Luna direttore Agenzia Italia, già direttore di Wired e CheFuturo!

“C’è stato un passaggio (per realizzare Italiani di Frontiera) che è quello che dovrebbero fare tutti i giornalisti… dal giornalismo tradizionale, agenzia, lanci, pezzo, molto standard, al fatto che per fare questa cosa hai dovuto imparare a fare una ripresa, montaggio… tutta una serie di attività che se prendi oggi il 95% dei giornalisti, non hanno la più pallida idea di come si fa né lo vogliono fare… questa è la cosa importante e questo passaggio ti apre altre porte… cambia la tua capacità di produrre contenuti. E questa è una cosa che ho molto apprezzato”. Marco Montemagno imprenditore e star del web

Italiani di Frontiera a Firenze, Orientagiovani Confindustria 2012

Italiani di Frontiera nel Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze, Orientagiovani Confindustria 2012

 Italiani di Frontiera è un “viaggio Dal West al Web”, dall’Italia a Silicon Valley e ritorno, esperimento di giornalismo creativo e indipendente. Con storytelling multimediali di forte impatto emotivo, IdF combina racconto e nuove tecnologie per indagare con un pizzico d’ironia sui segreti di talento e spirito d’impresa degli italiani, nella speranza di contribuire a quella Rivoluzione Culturale indispensabile per ridare fiducia e slancio non solo all’economia ma alla stessa società italiana.

Il percorsodall’Italia alla California e ritorno” sulle orme di italiani capaci di tentare nuove imprese, ieri nel West, oggi sulla nuova frontiera dell’innovazione, è nato da sei mesi trascorsi negli Usa ed è poi proseguito incontrando e diventando un punto di riferimento per i tanti che “Italiani di Frontiera” lo sono tutti i giorni, in patria. Partendo dall’incontro con scienziati, imprenditori e ricercatori italiani di Silicon Valley, IdF aiuta a capire le radici culturali che fanno di quella zona della California il terreno fertile ideale per esaltare il talento ma  contemporaneamente individua cattive abitudini e stereotipi di cui liberarsi in Italia, che penalizzano il merito e frenano chi sa immaginare il futuro.

Italiani di Frontiera al ventennale di Ca' Foscari a Treviso

Al ventennale della sede di Treviso di Ca’ Foscari (2014), dopo aver ricevuto il premio Alumnus dell’Anno dell’Università

Italiani di Frontiera oggi, in numeri

10 anni dall’inizio dell’avventura

+ 200 conferenze di storytelling e seminari in tutt’Italia e all’estero

+ 25mila persone presenti a eventi a performance IdF

+ 13mila contatti sui principali social

5 eventi speciali prodotti e realizzati da Italiani di Frontiera in Italia e USA

14 viaggi in California con l’Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour dal 2011 (prossime partenze a fine agosto e in autunno)

+ 250 professionisti di ogni settore portati sinora negli USA

+ 50 speaker incontrati durante i Tour nella Bay Area in aziende, startup, centri di ricerca

1 libro (EGEA 2015, prefazione di Gian Antonio Stella)

1 spettacolo teatrale (“Dobbiamo tutto agli Hippie. Alle radici della New Economy” 2017)

Decine di articoli e interviste con una presenza costante sui principali media.

 

GLI STORYTELLING

Storytelling Italiani di Frontiera con Orazio Attanasio alla chitarra nella sede di IBM a Segrate

 Computer e videocamera come una tavola da surf. Per scivolare veloci tra video, spezzoni di film, parole e musica, con alla chitarra il bravo Orazio Attanasio, alla scoperta dei segreti del talento italiano, partendo dalla culla mondiale dell’innovazione in California. Le conferenze spettacolo IdF giocano sulla forza del racconto, fra diario di viaggio, narrazione e tecnologie, con una forte carica d’ispirazione.

DOVE E CON CHI

 Conferenze IdF sono state ospitate con successo con formule diverse davanti a migliaia di spettatori in oltre 200 eventi:

  • Da istituzioni (Ministero degli Esteri, CONI, Confindustria, Coldiretti, Assolombarda, Ordine dei Giornalisti, Compagnia delle Opere)
  •  Grandi aziende (Pirelli, Telecom Italia, Intesa Sanpaolo, Luxottica, Generali, Tiscali, IBM, Oracle, Cisco, Siemens, L’Oréal, BNP Paribas Real Estate, Chiesi Farmaceutici, Fideuram);
  • In importanti manifestazioni ( World Wide Rome, Repubblica delle Idee Bologna, Frontiers of Interaction e iSchool Roma, Forum Richmond Italia Gubbio, Mind the Bridge e Settimana della Comunicazione Milano, Web Marketing Festival Rimini, Working Capital Palermo);
  • In  sedi prestigiose in Italia (Fondazione Corriere, Teatro Franco Parenti, UniCredit Pavilion, Fiera e Borsa Milano, Acquario Romano, Ara Pacis e PalaLottomatica Roma, Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze, Fiere Torino Lingotto, Verona e Bari, Palacongressi Rimini, Università di Torino, Venezia, Padova, Roma, Pisa, Napoli, Catania, Palermo, Sassari, Bocconi IULM e Politecnico di Milano)
  • All’estero (San Francisco, Palo Alto, Berkeley, Boston, Washington, Ginevra, Londra, Canterbury, Berlino, Montecarlo).

IL LIBRO 

Locandina IdF

Uscito nel 2015, “Italiani di frontiera. Dal West al Web: un’avventura in Silicon Valley” , pubblicato da EGEA, casa editrice dell’Università Bocconi,  racconta con uno sviluppo narrativo l’avventura del viaggio in California e di come interviste, incontri e storie combinino la scoperta dei segreti di Silicon Valley ad una chiave di interpretazione dell’Italia di oggi, delle sue potenzialità e degli ostacoli da superare. La prefazione è di Gian Antonio Stella, firma del Corriere della Sera, che l’ha pubblicata nella sezione Cultura dedicandole una pagina.  

innovation_game -135

La consegna di una copia del libro a Federico Faggin padre del microchip, che è fra i protagonisti, assieme alla moglie Elvia

LO SPETTACOLO TEATRALE” DOBBIAMO TUTTO AGLI HIPPIE. ALLE RADICI DELLA NEW ECONOMY”

Un esordio con successo nell’autunno 2017 a Vicenza, in collaborazione con NIUKO (agenzia formazione Confindustria Padova Vicenza) e Interlogica, un tutto esaurito lo scorso maggio a Milano nel prestigioso Blue Note (col contributo di nove sponsor, tre dei quali dalla California), altra replica in giugno a Padova nella bella sede della startup Uqido, nuove date in cantiere in estate e autunno 2018, con l’imminente esordio anche a Roma.

Dobbiamo tutto agli Hippie. alle radici della New Economy” rappresenta un’evoluzione del progetto Italiani di Frontiera in format teatrale, tracciando il filo rosso che collega la controcultura e il pensiero trasgressivo all’innovazione. Uno spettacolo scritto e interpretato da Roberto Bonzio, per la regia di Alessio Mazzolotti che ha collaborato ai testi, che vede sul palco per la scelta musicale il dj Luca Presence Carini, mentre Roberta Gaito ha curato scenografia e concept visivo, Roberta Pirrera grafiche e animazioni.

 

 

Il pubblico del Blue Note alla prima milanese di “Dobbiamo tutto agli Hippie”, 28 maggio 2018

ITALIANI DI FRONTIERA SILICON VALLEY TOUR

Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour nel quartier generale Google a Mountain View

 Una full immersion di una settimana nella culla mondiale dell’innovazione, incontrando  gli italiani che lì progettano il futuro, imprenditori e scienziati che lavorano in grandi aziende come Google, IBM, Cisco, Facebook, Airbnb, in università d’avanguardia come Stanford e Berkeley o in startup come Mashape, Cloud4wi ed Evensi. L’Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour per imprenditori, startupper e manager (a oggi 14 edizioni con oltre 250 partecipanti di ogni settore), è “un’esperienza di non ritorno”: il bombardamento di stimoli, idee ed emozioni, per chi partecipa a questi che sono molto più che viaggi d’istruzione, diventa al ritorno una miniera inesauribile di spunti per reinterpretare e affrontare con spirito nuovo il proprio percorso professionale. I Tour, in partnership con  La Storia nel Futuro e Silicon Valley Italian Executive Council, sono guidati dall’autore di Italiani di Frontiera,  vengono raccontati in tempo reale sui social media (con ampio seguito in Italia) e hanno creato negli anni una vera e propria community internazionale di innovatori.  

Il primo Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour nel 2011 per immagini

EVENTI SPECIALI

                                                                                                     Il “Massimo Banzi Day” 2013, con il creatore di Arduino tornato nella sua ex scuola ITI Fermi a Desio

Italiani di Frontiera ha ideato, organizzato e in alcuni casi prodotto eventi speciali, che hanno avuto grande risalto sui media in Italia e all’estero. Il “Centenario di Rudio” (2010) a San Francisco ha celebrato in collaborazione con il suo biografo, Cesare Marino antropologo dello Smithsonian Institution, uno dei personaggi più suggestivi rievocati da IdF: Carlo Camillo di Rudio, conte bellunese patriota “Forrest Gump dell’800“, protagonista prima del Risorgimento, poi dell’epopea del West.  IdF ha promosso e organizzato il memorabile Massimo Banzi Day  (2013)che ha visto protagonista l’imprenditore nato a Monza, cofondatore di Arduino e star mondiale dell’hi tech in un emozionante incontro con studenti e docenti della sua ex scuola, l’ITI Fermi di Desio. Poi con Lorenzo Thione “Da Bing a Broadway” (2014), due incontri a Como e Milano con il giovane eccentrico imprenditore che dopo aver gettato le basi del motore di cerca di Microsoft ha prodotto un musical di successo. Un formato speciale per gli studenti, con ospiti illustri in sala e in teleconferenza è stato realizzato nel 2015 col titolo “Diventare Italiani di Frontiera” all’ITC Marco Fanno di Conegliano (Treviso) in collaborazione con l’azienda Methode, nel 2017 davanti a 350 studenti col titolo “Inventori del Futuro” a Pordenone, liceo Scientifico Grigoletti, in collaborazione con Lions Club.

IdF ONLINE

 Oltre al sito con centinaia di contenuti e al canale video su YouTube, Italiani di Frontiera è nel web con una fitta rete diffusa in tutt’Italia e all’estero di oltre 13mila contatti nei social media Facebook, LinkedIn, Twitter e Instagram.

FORMAZIONE E CONDUZIONE EVENTI

Web Marketing Festival 2016 a Rimini.

Italiani di Frontiera ha anche un’articolazione in campo formativo, con seminari di formati diversi, realizzati autonomamente o con partner tra i quali Ambrosetti, CFMT, Adecco e Sharazad. I suoi contenuti si adattano alla perfezione alla conduzione di grandi eventi con una formula innovativa e non convenzionale, come sperimentato con successo in convention Oracle e sul palco del Web Marketing Festival al Palasport di Rimini.

Bonz 

L ‘AUTORE  – “Giornalista curioso”, Roberto Bonzio, nato a Mestre, dopo una carriera in redazione iniziata al Gazzettino e proseguita al Giorno e poi a Reuters, nel 2011 ha lasciato l’agenzia internazionale  per dedicarsi a tempo pieno al suo progetto multimediale, partito con sei mesi trascorsi con famiglia a Silicon Valley, ideato, organizzato e realizzato interamente da solo. Per il suo lavoro gli Alumni dell’Università di Venezia lo hanno premiato con il titolo di Cafoscarino dell’Anno.

 

 

Il primo video di presentazione di Italiani di Frontiera (Evento Mind the Bridge 2009)


I Servizi di IDF

Flash

10.09.2015

Progetto, spettacolo, libro: Italiani di Frontiera e “Dobbiamo tutto agli Hippie” in articoli, recensioni, interviste video e in radio

Il Corriere della Sera, 17 aprile 2015, nella pagina di apertura della sezione Cultura & Spettacoli la prefazione di Gian Antonio Stella, due giorni dopo la pubblicazione del libro.   EconomyUp, 5 giugno 2018 presentazione di “Dobbiamo tutto agli Hippie. Alle radici della New Economy” dopo Milano in arrivo a Roma La Gazzetta del Mezzogiorno 29 … leggi tutto »

15.07.2015

Cristina Dalle Ore un’Italiana di Frontiera nel team NASA della sonda che ha raggiunto Plutone

“Caro Roberto: è sempre un super piacere sentirti! Complimenti per il libro di cui sono orgogliosa di esser parte”. Da alcune ore Cristina Dalle Ore, astronoma trevigiana, è rimbalzata  su schermi e siti di tutto il mondo, nelle immagini della squadra che alla NASA ha festeggiato il successo della missione della sonda che ha raggiunto Plutone (nella … leggi tutto »

Tutti i Flash >>

Eventi

10.05.2013

“Dobbiamo tutto agli Hippie”, un successo la prima nazionale a Vicenza. E alla fine gli elogi sul palco di Federico Faggin!

  “Ho imparato molte cose nuove guardando il tuo lavoro… quando uno è dentro, non ha la visione a 360… come può avere uno che guarda successivamente e vede connessioni che io certamente non avevo visto…” Le parole di Federico Faggin (nel video con slideshow qui sopra) il padre del microchip e della tecnologia touch, salito sul … leggi tutto »

10.05.2013

“Dobbiamo tutto agli Hippie. Alle radici della New Economy”. Sul palco in anteprima nazionale a Vicenza per celebrare i visionari

Alcuni dei sogni di una generazione che cinquant’anni fa sperava in un radicale cambiamento della società occidentale, fra droga, eccessi ed estremismo politico si sono trasformati in incubo. Ma alla vigilia del cinquantenario del ’68 oggi più che mai è importante ricordare, specie ai più giovani, come la rivoluzione tecnologica che sta cambiando profondamente la … leggi tutto »

Eventi >>

Youtube channel

Error type: "Bad Request". Error message: "Invalid string value: 'asc'. Allowed values: [date, rating, relevance, title, videocount, viewcount]" Domain: "global". Reason: "invalidParameter". Location type: "parameter". Location: "order".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id HarpBonz belongs to a . Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.