Chi sono e com’è nato IdF

3431275977_d3996e70d0_mChi sono

Sono un giornalista curioso. Che per dedicarsi a tempo pieno a Italiani di Frontiera, nel 2011 ha lasciato il posto fisso, all’agenzia internazionale Reuters a Milano, dove per dieci anni mi sono occupato in particolare di cronaca, cultura, innovazione ed hi tech. Alcuni miei pezzi sono finiti anche su The Guardian, The Independent, The New York Times, The Washington Post.  Ma ho iniziato al Gazzettino di Venezia, come mio padre Gibo, grande cronista a Mestre, mia città natale, che gli ha intitolato una piazzetta.

Sono arrivato a Milano, al Giorno, nel 1986 e in passato ho collaborato a diverse riviste tra cui D di Repubblica, Gente Viaggi, Gioia e Tuttoturismo. Ho una laurea (tardiva) in Lettere Moderne, conseguita all’Università Ca’ Foscari, con una tesi di Storia del Cinema di cui sono molto orgoglioso: “Una rivoluzione senza parole. L’umorismo eversivo di Harpo Marx”.

Ho anche tenuto per alcuni mesi per la rivista Forbes un blog in inglese sulla loro piattaforma, sui temi dell’innovazione, Out Of The Box (Fuori dagli schemi).

Cafoscarino dell'Anno con Ferruccio de Bortoli direttore del Corriere.

Cafoscarino dell’Anno con Ferruccio de Bortoli direttore del Corriere.

Per il mio lavoro con Italiani di Frontiera, all’inizio dell’Anno Accademico 2013-14 dell’Università di Venezia, l’Associazione Ca’ Foscari Alumni mi ha premiato con il prestigioso titolo di Cafoscarino dell’Anno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Com’è nato Italiani di Frontiera 

Galeotta fu Silicon Valley… Tutto è cominciato nel 2008, con un viaggio di sei mesi in California con famiglia, nella culla mondiale dell’innovazione, la Bay Area di San Francisco. Ideato, organizzato e realizzato  da solo. In aspettativa da Reuters

In una scena di Barry Lyndon di Stanley Kubrick, la voce fuoricampo preannuncia che la scalata sociale dell’avventuriero settecentesco non proseguirà e anzi lui perderà quel che ha conquistato. Perche’ spesso le doti che fanno conquistare, spiega, sono le stesse che impediscono di conservare… Beh  a me con Italiani di Frontiera è felicemente capitato il contrario! Eccentricità, curiosità dispersiva, voglia d’inseguire storie di persone, predisposizione a slanci disinteressati e un po’ al rischio… sono stati un vero handicap nel giornalismo tradizionale. Ma è grazie a queste doti che ho messo in piedi Italiani di Frontiera. Un’avventura entusiasmante. Di non ritorno, perché ha profondamente cambiato il mio modo di vedere il mondo, le cause dei problemi e le straordinarie potenzialità inespresse del nostro Paese, il modo di fare il giornalismo, me stesso. 

 

In questo video del grande Robin Good, l’importanza di raccontare storie di talento, cos’è e com’è nato Italiani di Frontiera.

I Servizi di IDF

Flash

10.09.2015

Progetto, spettacolo, libro: Italiani di Frontiera e “Dobbiamo tutto agli Hippie” in articoli, recensioni, interviste video e in radio

Il Corriere della Sera, 17 aprile 2015, nella pagina di apertura della sezione Cultura & Spettacoli la prefazione di Gian Antonio Stella, due giorni dopo la pubblicazione del libro.   EconomyUp, 5 giugno 2018 presentazione di “Dobbiamo tutto agli Hippie. Alle radici della New Economy” dopo Milano in arrivo a Roma La Gazzetta del Mezzogiorno 29 … leggi tutto »

15.07.2015

Cristina Dalle Ore un’Italiana di Frontiera nel team NASA della sonda che ha raggiunto Plutone

“Caro Roberto: è sempre un super piacere sentirti! Complimenti per il libro di cui sono orgogliosa di esser parte”. Da alcune ore Cristina Dalle Ore, astronoma trevigiana, è rimbalzata  su schermi e siti di tutto il mondo, nelle immagini della squadra che alla NASA ha festeggiato il successo della missione della sonda che ha raggiunto Plutone (nella … leggi tutto »

Tutti i Flash >>

Eventi

10.05.2013

“Dobbiamo tutto agli Hippie”, un successo la prima nazionale a Vicenza. E alla fine gli elogi sul palco di Federico Faggin!

  “Ho imparato molte cose nuove guardando il tuo lavoro… quando uno è dentro, non ha la visione a 360… come può avere uno che guarda successivamente e vede connessioni che io certamente non avevo visto…” Le parole di Federico Faggin (nel video con slideshow qui sopra) il padre del microchip e della tecnologia touch, salito sul … leggi tutto »

10.05.2013

“Dobbiamo tutto agli Hippie. Alle radici della New Economy”. Sul palco in anteprima nazionale a Vicenza per celebrare i visionari

Alcuni dei sogni di una generazione che cinquant’anni fa sperava in un radicale cambiamento della società occidentale, fra droga, eccessi ed estremismo politico si sono trasformati in incubo. Ma alla vigilia del cinquantenario del ’68 oggi più che mai è importante ricordare, specie ai più giovani, come la rivoluzione tecnologica che sta cambiando profondamente la … leggi tutto »

Eventi >>

Youtube channel

Error type: "Bad Request". Error message: "Invalid string value: 'asc'. Allowed values: [date, rating, relevance, title, videocount, viewcount]" Domain: "global". Reason: "invalidParameter". Location type: "parameter". Location: "order".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id HarpBonz belongs to a . Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.