20.01.2015 Silicon Valley Tour 2015

Alla scoperta di Silicon Valley con Italiani di Frontiera

Dedicato a chi non ha mai smesso di sognare, anche nel proprio lavoro. Prossime partenze 2017 a fine agosto e ottobre.

Per chi crede nel talento, nella passione, nelle folli idee che possono realizzarsi, specie nei periodi difficili… è il momento di fare il pieno di energia, nuovi spunti,  emozioni. E investire su se stessi.  Con un viaggio più rigenerante di un soggiorno esotico, a tutto gas nel luogo in cui si progetta un domani che è già il nostro presente, capaci di guardarsi attorno a 360°:  L‘Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour.

Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour a Google, con la Google car utilizzata per Street View

Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour a Google, con la Google car utilizzata per le riprese di Street View

 

COSA

Una settimana in California, a contatto full time con straordinari connazionali, dai veterani Olivetti a giovanissimi startupper,  per scoprire i loro segreti, conoscere quello spirito d’impresa che li fa primeggiare nella culla mondiale dell’innovazione, la Bay Area di San Francisco. E che forse è un po’ anche il vostro.

L’esordio è avvenuto nel 2011,  una decina i Tour realizzati sinora, sempre in collaborazione con un partner prezioso come Paolo Marenco (La Storia nel Futuro, ideatore del Silicon Valley Study Tour), con circa 250 partecipanti di ogni settore.

PERCHE’

Se credete che questa esperienza riguardi solo chi si occupa di hi tech o digitale… con noi sono venuti a scoprire la Bay Area anche professionisti di abbigliamento, calzature, alimentari, acciaio, agricoltura, edilizia, credito, risorse umane. Perchè Silicon Valley non è un distretto industriale ma un luogo della mente. Dunque conoscerne i protagonisti, comprenderne i trend ma anche le radici storiche e culturali, con un occhio critico e fuori dagli stereotipi,  diventa contemporaneamente… un percorso di scoperta del talento italiano. Di quanto abbiamo di straordinariamente prezioso in campo globale, di quali barriere culturali occorre abbattere in patria per non continuare a mortificare quel talento.

Se qualcosa è cambiato, dall’inizio di questa avventura, è il fatto che oggi anche chi pensava che Silicon Valley non riguardasse il suo lavoro… ha  scoperto che è il suo lavoro a riguardare Silicon Valley! Visto che dal marketing all’e-commerce, dai Big Data a Internet delle Cose, nessun mestiere ormai è esente dall’impatto con aziende e tecnologie sviluppate nella Bay Area.

“Le visite sono state molto interessanti, i relatori e le relatrici di spessore e tanti sono stati gli argomenti sui quali porre le basi per riflessioni future… Oltre l’aspetto educativo e formativo importante è stato anche il tuo modo, Roberto, di relazionarti con le persone coinvolte che ci ha permesso di entrare intimamente nel rapporto conoscitivo con l’ecosistema della Silicon Valley. Per quanto mi riguarda l’obiettivo è stato ampiamente raggiunto. Grazie”.

Mariacristina Gribaudi, presidente Keyline (Treviso) e di Fondazione Musei Civici Veneziani  –  Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour 2015

Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour davanti al garage di Hewlett e Packard a Palo Alto, luogo di nascita di Silicon Valley

Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour davanti al garage di Hewlett e Packard a Palo Alto, luogo di nascita di Silicon Valley

COME

Il programma prevede l’arrivo entro la giornata di sabato. La domenica è dedicata a una full immersion nella storia e nella cultura di San Francisco, con una lunga passeggiata nel centro della città fra storie e idee che fanno capire come non si può comprendere questo luogo senza ricordare che sono la Corsa all’Oro e la Controcultura californiana le sue matrici principali.

Una giornata importante anche per cementare lo spirito di squadra, perchè il Tour è prima di tutto una straordinaria occasione di Team Building, anche fra professionisti di settori, età e provenienza diverse.

“Da quando sono tornato dal IdF SV Tour nella mia attività professionale mi impongo quotidianamente di allargare sempre il quadro di riferimento a cui mi rifaccio per prendere le decisioni che mi competono. Il concetto di globalità a San Francisco e dintorni si respira facendo jogging, si tocca con mano ordinando seduti ad un ristorante, si materializza nella connessione wi-fi che nutre la continua crescita delle proprie idee, e ti rimane sulla pelle”.

Davide Bonassi, presidente PMI Consulting –  Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour 2014

Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour a Giannini Plaza, intitolata al fondatore di Bank of America

Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour a Giannini Plaza, intitolata al fondatore di Bank of America

 

DOVE

Da lunedì mattina a venerdì sera poi, un vero Tour de force, scorrazzando in pullman da San Francisco a Palo Alto, da Redwood City a San José, fra aziende, Università, incubatori e centri di ricerca. Una dozzina di incontri con straordinari protagonisti, quasi sempre connazionali, in più  eventi serali di networking, oltre a ospiti illustri che spesso fuori programma partecipano in modo informale alle nostre cene, arricchendo l’esperienza del nostro team.

“In questa esperienza ho pienamente recepito lo spirito di chi ha fatto impresa in quella terra affascinante. Osservare l’ecosistema industriale in SV ed esserne trasportato/travolto è qualcosa che ha modificato il mio DNA come lavoratore ma come individuo più in generale. In più un ‘grande gruppo’.

Stefano Borghi, manager Sisal spa (Milano) – Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour 2011

Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour 2014: Google Earth panoramico nella sede Google

Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour: Linda Della Sala, project manager, davanti allo schermo panoramico Google Earth

Dove andiamo? In questi anni siamo stati più volte ospiti di:

Colossi come Google, Cisco, Facebook, LinkedIn, Yahoo, IBM, VMware, Airbnb, Oracle, Salesforce

–  Campus e centri di ricerca delle università di Stanford e Berkeley

Nuove società d’avanguardia come Meta, NetApp, MobileIron, Quid, Cohesity

Aziende innovative con una matrice made in Italy come Cloud4Wi, a3Cube, Mashape

–  Incubatori come Bootup World, WeWork, US Market Access 

 – Incontri di networking organizzati da Consolato Generale d’Italia a San Francisco SVIEC (Silicon Valley Italian Executives Council) e BAIA (Business Association Italy America). 

“Che bello, chi l’avrebbe mai detto! Sapevo che era un bel viaggio……ma non cosi’ bello!!! Roberto  Bonzio  è bravissimo e l’organizzazione è collaudata e perfetta, sono contentissimo di essere venuto, è veramente un esperienza di vita. COMPLIMENTI”.

Vittorio Bonomi, Area Manager Enolgastech (Miami)  Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour 2014

IMG_2018

Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour nel quartier generale di  Airbnb, nella sala ispirata al film “Il dottor Stranamore”.

CON CHI

Chi partecipa ai Tour? Negli anni scorsi abbiamo organizzato viaggi con Assolombarda, Intesa Sanpaolo, Unindustria Brindisi, Gruppo Giovani Unindustria Belluno, Confindustria Cesena, Consorzio Brescia Export, Associazione Italiana Direttori Personale, Giovani Imprenditori Assocalzaturifici, Spegea Business School e Magnetic Media Network.  Ma molti dei partecipanti hanno aderito ai nostri viaggi individualmente o in piccoli gruppi.

“Dopo una settimana trascorsa ad immergerci completamente in nuovi modelli di lavoro… ciò che mi resta è una spinta interiore e la volontà di applicare, per quanto sarà possibile e per quanto ne sarò in grado, questi concetti alla mia realtà lavorativa. Ciò che penso sia assolutamente indispensabile non perdere, è il feeling che tra di noi si è creato condividendo questa esperienza in Silicon Valley; se saremo in grado di mantenere tutto questo, probabilmente ci riuscirà più agevole trovare quella spinta al “cambiamento” che tanto ha animato i nostri dialoghi durante il viaggio”.

Gianluca Manuzzi, Viaggi Manuzzi (Cesena), Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour 2013

IMG_2005

Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour a Berkeley con Alessandro Ratti, scienziato oggi all’acceleratore SLAC di Stanford

IL FILO ROSSO

Sono le  storie di ieri e di oggi di Italiani di Frontiera a fare da filo rosso durante il Tour, tra aneddoti, rimandi a cinema, eventi storici e canzoni che  aiutano ad entrare ancora più a fondo in questo straordinario ecosistema, plasmato dalla controcultura californiana. Ma la cosa più importante è affrontare questa avventura con spirito pionieristico e collaborativo: si scoprono mille cose, cadono alcune certezze e molto si capisce facendo squadra con compagni di viaggio altrettanto motivati, mettendo “alla frusta” con curiosità e domande i preziosi interlocutori. Si impara, si scopre e ovviamente ci si diverte un sacco.

“E’ stata un’esperienza meravigliosa, fuori dagli schemi. Ho avuto l’opportunità di vedere cose e parlare con persone incredibili. Consiglio a tutti di partecipare al Tour qualsiasi lavoro facciate perchè vi toglie quel tappo, vi spazza via quegli schemi mentali che noi purtroppo quotidianamente tendiamo a farci”.

Tristano Grandinetti, titolare della Grandinetti srl (Macerata) , pavimenti in graniglia, Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour 2016.

Cosa si porta a casa? La parola ad alcuni reduci dei recenti Tour, in questo video…

A questo link il bellissimo diario del Tor 2016 in collaborazione con AIDP, realizzato da Luca Vignaga, direttore HR di Marzotto.

Qui sotto invece lo straordinario reportage sul Tour 2016 con Magnetic Media, realizzato e prodotto da Stefano Giambellini (Incontroluce), affiancato nelle interviste da Priscilla Cavaliere.

Qualche altro commento da reduci del Tour…

“Una cosa fantastica. Roberto ha la solita carica, ci dà veramente tantissimo. Ho avuto la fortuna di vedere live Roberto live in Silicon Valley. E’ stata un’esperienza meravigliosa. Abbiamo avuto modo di vedere veramente quello che è la Silicon Valley, abbiamo scoperto ogni singola storia, ogni singolo momento… una meraviglia”

Vladimiro Buda esperto Business Intelligence e Big Data Onit Group (Cesena), Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour 2013

“Silicon Valley è un acceleratore dei sensi legati al business, un’adrenalina che ti resta dentro quando torni a casa e il domani lo vedrai cosciente delle opportunità perse e determinato a catturarne altre”.

Alessandra Chiara Guffanti, Presidente Nazionale Gruppo Giovani Sistema Moda Italia  (Milano) – Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour 2011

“Roberto, hai fatto una cosa grandiosa nell’organizzazione di questo Tour, perchè sei riuscito a rendere il gruppo veramente amalgamato, coeso, e sei riuscito a farlo subito. E questo è stato importante perchè ha permesso al Tour di svolgersi in modo molto fluido, piacevole per le persone. Sei riuscito a creare veramente un ottimo feeling tra le persone. Mi è piaciuto davvero tanto”.

Massimo Viglione, fondatore stratup Reios (Novara). Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour 2016 

Con Paolo Marenco a Redwood City, dopo il primo Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour, 2011

Con Paolo Marenco a Redwood City, dopo il primo Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour, 2011

Grazie a Te e a Paolo Marenco!!!
Il viaggio è stato illuminante da tutte le prospettive, stimolante a 360 gradi e poi le location, meravigliose!!!!
Lo riafarei 100 volte…

Gilberto Ballin, presidente Giovani Imprenditori Assocalzaturifici, Italiani di Frontiera Silicon Valey Tour 2015

Partenza per Silicon Valley, dopo il recente Tour di  febbraio con ben 45 startupper marchigiani con il prossimo viaggio in cantiere a fine agosto.

Vi aspettiamo…

Per informazioni, outofthebox@italianidifrontiera.com

IMG_1636

Salvatore Arena startupper (Megabytes Expanding). Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour 2015


Articoli correlati

I Servizi di IDF

Flash

10.09.2015

Il progetto e il libro: Italiani di Frontiera in articoli, recensioni, interviste video e in radio

Il Corriere della Sera, 17 aprile 2015, nella pagina di apertura della sezione Cultura & Spettacoli la prefazione di Gian Antonio Stella, due giorni dopo la pubblicazione del libro.   Rai Uno Codice, agosto 2017,  intervistato da Barbara Carfagna MediaKey.tv 22 giugno. Pagina dedicata all’Italiani di Frontiera Silicon Valley Tour, dopo l’intervento IdF ai MediaKey … leggi tutto »

15.07.2015

Cristina Dalle Ore un’Italiana di Frontiera nel team NASA della sonda che ha raggiunto Plutone

“Caro Roberto: è sempre un super piacere sentirti! Complimenti per il libro di cui sono orgogliosa di esser parte”. Da alcune ore Cristina Dalle Ore, astronoma trevigiana, è rimbalzata  su schermi e siti di tutto il mondo, nelle immagini della squadra che alla NASA ha festeggiato il successo della missione della sonda che ha raggiunto Plutone (nella … leggi tutto »

Tutti i Flash >>

Eventi

10.05.2013

“Dobbiamo tutto agli Hippie”, un successo la prima nazionale a Vicenza. E alla fine gli elogi sul palco di Federico Faggin!

  “Ho imparato molte cose nuove guardando il tuo lavoro… quando uno è dentro, non ha la visione a 360… come può avere uno che guarda successivamente e vede connessioni che io certamente non avevo visto…” Le parole di Federico Faggin (nel video con slideshow qui sopra) il padre del microchip e della tecnologia touch, salito sul … leggi tutto »

10.05.2013

“Dobbiamo tutto agli Hippie. Alle radici della New Economy”. Sul palco in anteprima nazionale a Vicenza per celebrare i visionari

Alcuni dei sogni di una generazione che cinquant’anni fa sperava in un radicale cambiamento della società occidentale, fra droga, eccessi ed estremismo politico si sono trasformati in incubo. Ma alla vigilia del cinquantenario del ’68 oggi più che mai è importante ricordare, specie ai più giovani, come la rivoluzione tecnologica che sta cambiando profondamente la … leggi tutto »

Eventi >>

Youtube channel

Error type: "Bad Request". Error message: "Invalid string value: 'asc'. Allowed values: [date, rating, relevance, title, videocount, viewcount]" Domain: "global". Reason: "invalidParameter". Location type: "parameter". Location: "order".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id HarpBonz belongs to a . Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.